logo bricolage online
ricerca: twitter bricolage online
Homepage
Chi Siamo
Contatti
RSS Bricolage icona rss bricolage
Forum
Glossario
Links
categorie & sezioni
utensili e attrezzature utensili e attrezzature
legno legno
ferro ferro
acqua acqua
elettricita ed elettronica elettricità
ed elettronica
muratura muratura
casa casa
decoupage decoupage
giardino giardino
auto auto
moto moto
varie varie
i vostri lavori i vostri lavori
smontatutto smontatutto
eventi eventi
ultime dal forum
Montaggi cerniere su anta
Montaggio zanzariere
Progetto cavallo a dondolo fai da te
Progetto culla fai da te
Materiale per scrivania con cassettiere





Home puntatore percorso casa
Come riparare una tapparella

Sostituire il cavo in acciaio di una tapparella che ad un tratto si è rotto e lascia al buio la nostra stanza, è semplice e relativamente veloce.
Non è facile intuire se una tapparella sta per rompersi ma quando questo accade spesso impedisce l’accesso all’esterno, magari su un balcone o nel giardino, lasciandovi in queste condizioni anche per giorni fino all’arrivo d chi può ripararvela.

In questo articolo troverete tutte le fasi e le operazioni per riparare da soli il guasto, a voi basterà acquistare il nuovo cavo e attrezzarvi di:
- un buon cacciavite a taglio di piccole dimensioni
- un cacciavite a croce di medie dimensioni
- una pinza
- un tronchese
- una scala
- altri eventuali utensili in base alle specifiche esigenze della vostra tapparella.

Per porte-finestre alte mediamente 2,50 metri, servono 6,50 metri di cavo e la metà per semplici finestre. Il commesso della ferramenta saprà sicuramente darvi il giusto metraggio dopo avergli comunicato l’altezza della finestra.

E’ bene sapere che in questo lavoro è indispensabile avere un aiuto da parte di qualcuno. Anche se non ha la minima idea di quello che si sta per fare sarete voi a indicarglielo.

Nel momento in cui il cavo si rompe, la tapparella si abbassa improvvisamente, sbattendo violentemente a terra; a questo punto dovete rimuovere il coperchio del cassone sopra la finestra e tirarla su manualmente: una persona deve trovarsi sulla scala per iniziare il sollevamento ruotando l’albero sul quale la tapparella si avvolge e l’altra deve stare a terra per spingerla lentamente verso l'alto. Ora dovete fare in modo che la tapparella resti in posizione, completamente alzata; potete usare un lungo bastone oppure una lunga scopa di quelle per togliere le ragnatele dagli angoli.


Successivamente rimuovete il vecchio filo in acciaio che sicuramente troverete in pessime condizioni.
Tagliatelo e/o tiratelo con la pinza; alla fine non deve rimanerne la minima traccia.



Ora potete rimuovere la placca dell’arganello e l’arganello stesso svitando le 4 viti che lo fissano alla scatola cementata nel muro.

Quando l’argano sarà in mano vostra, individuate la parte terminale del cavo spezzato e mentre una persona lo tira a se, l’altra deve inserire la maniglia nel foro esagonale e girare in senso antiorario come quando si vuole abbassare la tapparella; quando il cavo sarà completamente srotolato, svitate la vite che lo tiene vincolato e rimuovetelo del tutto.

Controllate che l’arganello sia in buone condizioni e non abbia giochi di funzionamento evidenti.
In foto è indicato il grande consumo dei supporti in bronzo di tutti e due gli alberi di un arganello che nell’ultimo periodo costringeva ad usare entrambe le braccia per sollevare la tapparella; ovviamente è stato sostituito con uno nuovo.

Accertatevi che il tubo murato entro il quale passa il cavo sia libero e non presenti tracce del vecchio cavo sfilacciato; se ciò dovesse accadere, dovrete liberarlo utilizzando una sonda per elettricisti, oppure provate con un cacciavite, una pinza, ecc. Trovate voi il sistema, l’importante è che alla fine sia completamente libero.


Ora prendete il nuovo cavo e passatelo all’interno della tubazione. Potete farlo sia dall'alto che dal basso, non ha importanza.

Sulla puleggia vincolata alla tapparella, dovrete individuare un foro praticato in senso radiale, lo troverete all’interno del solco entro il quale si avvolge il filo quando la tapparella viene abbassata. Un altro foro, invece, è praticato in senso trasversale.

Il cavo proveniente dal tubo, va prima di tutto avvolto intorno alla puleggia almeno per mezzo giro perchè in questo modo sarà garantito il totale sollevamento della tapparella poi deve essere infilato prima nel foro radiale e successivamente in quello trasversale. Il cavo passerà dalla parte interna a destra.
Alcune pulegge non hanno il foro trasfersale quindi non ci sarà bisogno di passare il cavo al suo interno.


A questo punto praticate due nodi uno sopra l’altro e tirate il cavo di modo che il nodo vada in battuta sulla puleggia.

Scendete dalla scala e mentre una persona tiene leggermente in trazione il cavo che fuoriesce dall’alloggiamento dell’argano, l’altra deve abbassare pian piano la tapparella in modo che il cavo si avvolga automaticamente intorno alla puleggia. Se in questa operazione la tapparella vi scappa dalle mani, lasciatela cadere e non cercate di trattenerla stringendo il cavo che vi scorre tra le mani.

Dall’alloggiamento dell’arganello, dovrebbe fuoriuscire circa mezzo metro di cavo; se la lunghezza è di molto superiore, accordiatelo seguendo l’esatta procedura che ha seguito il commesso in ferramenta ovvero: avvolgete per 3-4 volte del nastro isolante o scotch di carta su una lunghezza di 4-5 centimetri e tagliate il cavo al centro. In questo modo il cavo non si sfilaccerà, come è normale accada per questi tipo di funi metalliche.

Ora potete tranquillamente fissare il cavo all’arganello infilandolo in modo deciso nell’apposita sede con applicato ancora lo scotch. Serrate bene la vite di ritegno.


Tenendo in mano l’argano, girate in senso orario la leva a iniziate ad avvolgere il cavo avvicinandovi man mano al muro fino a infilarlo nella sua sede.


Avete quasi terminato il lavoro. Non vi resta che riavvitare le 4 viti che fissano l'arganello al muro e provare, per qualche volta, ad alzare e abbassare completamente la tapparella.

Rimontate la placca che copre l’arganello e richiudete il cassone.



Ti è piaciuto l'articolo? Clicca sul pulsante Mi piace, grazie!






Condividi anche su:

forum bricolage Hai un problema? Chiedi aiuto nel forum di bricolage online.

feed rss bricolage


SPONSOR


Volete pubblicizzare il vostro negozio online?

Bricolage Online mette a disposizione spazi web per inserire recensioni e/o articoli pubblicitari originali di utensili e attrezzature destinati al mondo del bricolage e del fai da te.

Si valutano anche attività di diversa destinazione merceologica.

Gli interessati possono contattarci senza impegno per ricevere tutte le informazioni che desiderano.

SPONSOR


Volete pubblicizzare il vostro negozio online?

Bricolage Online mette a disposizione spazi web per inserire recensioni e/o articoli pubblicitari originali di utensili e attrezzature destinati al mondo del bricolage e del fai da te.

Si valutano anche attività di diversa destinazione merceologica.

Gli interessati possono contattarci senza impegno per ricevere tutte le informazioni che desiderano.



BricolageOnline © 2007 - Tutti i diritti riservati
E' vietato riprodurre il contenuto di questo sito senza autorizzazione
Tutti i nomi ed i marchi dei prodotti appartengono ai rispettivi proprietari
In via del tutto precauzionale, NON ci riteniamo responsabili per eventuali danni
arrecati a cose, animali o persone che si dovessero verificare seguendo i consigli
e utilizzando i prodotti descritti nei nostri articoli.

Ultimo aggiornamento: 16/06/2014