logo bricolage online
ricerca: twitter bricolage online
Homepage
Chi Siamo
Contatti
RSS Bricolage icona rss bricolage
Forum
Glossario
Links
categorie & sezioni
utensili e attrezzature utensili e attrezzature
legno legno
ferro ferro
acqua acqua
elettricita ed elettronica elettricità
ed elettronica
muratura muratura
casa casa
decoupage decoupage
giardino giardino
auto auto
moto moto
varie varie
i vostri lavori i vostri lavori
smontatutto smontatutto
eventi eventi
ultime dal forum
Materiale per scrivania con cassettiere
lampade a led sempre accese
Fondo cassetto incurvato
Collegamento spia interruttore
sostituire spina "Shuco"

Home puntatore percorso moto
Specifiche SAE e API degli oli motore per moto

Capire le specifiche di un olio lubrificante è molto importante per valutare se quello specifico lubrificante è adatto o meno al motore della nostra moto.

Innanzitutto gli oli lubrificanti per motori si dividono in: minerali, semi-sintetici, sintetici. I minerali derivano completamente dal petrolio greggio raffinato e non sono adatti ad un motore motociclistico perchè la sua composizione non garantisce l'adeguata lubrificazione in rapporto alle alte sollecitazioni di questi propulsori.
I semisintetici (o detti anche a base sintetica) possiedono una base d'olio sintetica, cioè attenuta modificando in laboratorio l'olio base e ottenendo così un olio di sintesi, più degli additivi minerali.
I sintetici, infine, sono lubrificante completamente di sintesi, sia nella base che negli additivi.

La differenza nell'usare un tipo piuttosto che l'altro sta nella capacità di proteggere un motore in rapporto alle sollecitazioni alle quali è sottoposto infatti gli oli minerali sono destinati maggiormente a motori con basse potenze specifiche contrariamente a quelli delle moto che hanno elevatissime potenze specifiche e per i quali è preferibile utilizzare sempre oli completamente sintetici anche se si tratta di moto meno potenti come le custom; i lubrificanti sintetici resistono maggiormente alle forti pressioni esercitate da pistoni e bielle su bronzine e ingranaggi.

Gli oli lubrificante per moto (e auto) riportano sulla confezione una etichetta adesiva sulla quale sono indicate due sigle: SAE ed API.
La specifica SAE prende il nome dalla Society of Automotive Engineers è indica la viscosità dell'olio ovvero la capacità di scorrere sulle superfici, in altre parole il suo attrito interno.
La viscosità aumenta a freddo mentre si riduce a caldo (l'olio diventa più fluido) ma da anni la tecnologia ha messo a disposizione oli multigradi cioè che garantiscono una eccellente lubrificazione sia a freddo che a caldo. A noi non resta che scegliere il range di temperatura giusto per il luogo in cui utilizziamo la nostra moto.

Sulla etichetta di una confezione di olio potrete trovare una dei numeri come questi: 10W40, 20W50, 15W40, 15W50 ecc. Il primo numero indica la classe di viscosità assegnata a quell'olio a -18 °C mentre il secondo la indica a +100 °C (la "W" sta per "Winter", inverno). Teoricamente l'olio perfetto sarebbe il 0W60 ma in commercio non esiste (chissà se mai esisterà) e bisogna precisare che oli con un range molto ampio, come ad esempio il 5W50, sono molto complessi e molto difficili da ottenere, sono lubrificanti che pur garantendo ottima lubrificazione, possiedono una viscosità instabile e necessitano di additivi molto particolari e costosi per contenerla.

La tabella accanto vi aiuterà a capire che olio potete utilizzare in base alla clima della vostra zona di residenza anche se per il lubrificante per moto bisogna precisare una cosa.
A differenza di un'auto, il cambio delle moto viene lubrificato con lo stesso olio che lubrifica il motore e la viscosità influenza anche il cambio delle marce.
L'olio che meglio si adatta a lubrificare sia motore che cambio è il 15W50 perchè a freddo garantisce un arrivo dell'olio in testata abbastanza veloce e a caldo né motore né cambio ne risentiranno.

Altra particolarità degli oli per moto è che possiedono degli additivi EP (Extreme Pression) che garantiscono una ottima lubrificazione degli ingranaggi del cambio e, nel contempo, non contengono additivi modificatori di attrito (ovvero che riducono gli attriti tra i metalli) perchè la maggior parte delle moto ha la frizione in bagno d'olio e questo non sarebbe salutare a questo componente.

La qualità di un olio viene preceduta dalla sigla API (American Petroleum Institute) che ha standardizzato l'indicazione di qualità.
Dopo la sigla API trovate altre lettere, potreste trovarne una coppia sola oppure due coppie; una indica la qualità per motori benzina e l'altra per motori diesel.
Da precisare che oggi tutti gli oli lubrificanti sono idonei sia per i benzina che per i diesel.

La lettera S indica la qualità per i motori a Benzina; la lettera C per i motori Diesel. Questa lettera è subito seguita da un'altra che indica la qualità.
Per le moto con frizione in magno d'olio non si devono superare qualità SH (la maggior parte è SG e va benissimo) perchè sarebbero lubrificanti con additivi riduttori di attrito.
Nel caso di moto con frizioni a secco potete anche usare lubrificanti che superano la specifica SH (oggi, 04/2007, siamo alla SM) e se il cambio è separato e viene lubrificato da un olio specifico, nel motore potete mettere tranquillamente lubrificanti automobilistici.

Quando siete al supermercato, dal ricambista o dal vostro meccanico, non badate alla MARCA di olio perchè tutti gli oli di marche famose e conosciute sono ottimi. Voi controllate di più la viscosità e la qualità. Se i tragitti che compiete sono brevi, soprattutto in inverno è meglio mettere un olio più fluido come il 10W40; in questo modo avrete un cambio che si impunta meno nei cambi marcia. Viceversa accade in estate per i lunghi tragitti.

Importante
Un olio sintetico, deve riportare sulla confezione una delle seguenti scritte: 100% sintetico, full sintetic, totalmente sintetico o altre diciture simili.
In caso contrario la sola scritta "sintetico" indica un olio semisintetico.



Ti è piaciuto l'articolo? Clicca sul pulsante Mi piace, grazie!






Condividi anche su:

forum bricolage Hai un problema? Chiedi aiuto nel forum di bricolage online.

feed rss bricolage


SPONSOR


Volete pubblicizzare il vostro negozio online?

Bricolage Online mette a disposizione spazi web per inserire recensioni e/o articoli pubblicitari originali di utensili e attrezzature destinati al mondo del bricolage e del fai da te.

Si valutano anche attività di diversa destinazione merceologica.

Gli interessati possono contattarci senza impegno per ricevere tutte le informazioni che desiderano.

SPONSOR


Volete pubblicizzare il vostro negozio online?

Bricolage Online mette a disposizione spazi web per inserire recensioni e/o articoli pubblicitari originali di utensili e attrezzature destinati al mondo del bricolage e del fai da te.

Si valutano anche attività di diversa destinazione merceologica.

Gli interessati possono contattarci senza impegno per ricevere tutte le informazioni che desiderano.



BricolageOnline © 2007 - Tutti i diritti riservati
E' vietato riprodurre il contenuto di questo sito senza autorizzazione
Tutti i nomi ed i marchi dei prodotti appartengono ai rispettivi proprietari
In via del tutto precauzionale, NON ci riteniamo responsabili per eventuali danni
arrecati a cose, animali o persone che si dovessero verificare seguendo i consigli
e utilizzando i prodotti descritti nei nostri articoli.

Ultimo aggiornamento: 16/06/2014