Schema elettrico chitarra doppio manico EDS-1275

In attesa di sviluppare l’articolo della realizzazione di una chitarra copia della Gibson EDS-1275 (doppio manico), pubblichiamo lo schema elettrico per poter collegare i 4 pick-up humbucker ai selettori e ai potenziometri.

Schema elettrico chitarra doppio manico EDS-1275


Lo schema è stato molto semplificato, infatti un ulteriore collegamento deve essere effettuato tra tutti i punti indicati con il simbolo della massa.

SELETTORI

Mentre il selettore 6-12 corde è un normale selettore (anche se in questo caso si tratta di un deviatore) acquistabile anche in un negozio di elettronica, quello per selezionare il manico o il ponte (neck o bridge) deve essere del tipo originale presente anche sulle Les Paul, in quanto il suo funzionamento permette di scegliere tra "solo manico", "manico + ponte", o "solo ponte", e per fare questo funziona per esclusione: ad esempio nel momento in cui passerete da "manico + ponte" a "solo ponte", esso escluderà il manico. Avendone uno in mano capirete molto facilmente il suo funzionamento.
Abbiamo precisato questo particolare perché qualche esperto di elettronica potrebbe pensare che lo schema elettrico è stato disegnato in modo errato.

SCHERMATURA

Per avere un risultato eccellente bisogna isolare tutti gli scavi presenti nel corpo della chitarra con del nastro adesivo di alluminio; parliamo di: tutti i pozzetti dove sono alloggiati i componenti (pick-up, selettori e potenziometri), del retro del coperchio dei potenziometri, del retro delle mascherine copri pick-up, degli scavi dove sono alloggiati i cavi (se non è troppo complicato).
La schermatura originale utilizzata dalla Gibson, consiste in un cavetto schermato che ha la calza saldata ai potenziometri (come è possibile vedere in molti schemi su internet) e forse serve anche per fare in modo che il segnale di un pick-up non interferisca con l’altro. Ma isolare gli scavi utilizzando un nastro adesivo in alluminio è un sistema migliore, che annulla completamente qualunque ronzio. Il suono diventerà più pulito e senza disturbi.
Questa procedura ha dato ottimi risultati anche su una Fender Telecaster e su una Gibson Les Paul.
Ogni chitarra dovrebbe essere isolata in questo modo ma purtroppo sono pochissime le aziende (o forse sarebbe meglio dire liuterie) che lo fanno.

MASSA PONTE

Per un'ulteriore sicurezza di assenza di rumori indesiderati, è consigliabile collegare sempre il ponte (in questo caso sono due) a massa.
Nel nostro caso (come si vedrà nel futuro articolo dedicato alla realizzazione di una EDS-1275) è stata abrasa un po' di cromatura da uno dei due inserti (uno per ponte) necessari a fissare il passacorde (tali inserti sono inseriti nel legno e sono stati estratti con un estrattore hand made).
In questo modo è riaffiorato lo strato di rame sul quale successivamente è stato saldato il filo (uno per ponte) della massa.
Fate attenzione ad eliminare solo la cromatura, e a fermarvi immediatamente appena notate il colore del sottilissimo strato di rame (cosa non facile ma possibile): se eliminerete anche lo strato di rame sarà impossibile saldarvi il filo.

CONDENSATORI

Avendo a disposizione anche una Gibson Les Paul, abbiamo sperimentato alcuni condensatori nell'attesa che la doppio manico venisse ultimata. Abbiamo prima provato dei valori leggermente diversi dallo 0,022 uF originale, ma per i nostri gusti questo valore era il migliore. Poi abbiamo provato 3 condensatori:

  • ad olio di origine militare provenienti dalla Russia;
  • in polipropilene della Illinois Capacitors;
  • in poliestere della Mallory 150.

Le prove sono state effettuate con un amplificatore Marshall DSL-401 ma in una piccola stanza e a volume moderato.
Tra i condensatori provati è stato scelto il Mallory 150 che ha dimostrato subito di dare un suono molto più netto, squillante e “forte”. Il peggiore è ovviamente quello originale in ceramica (a “lenticchia”), quindi, secondo noi, qualunque condensatore di qualità diverso da quello in ceramica può dare risultati migliori. Ovviamente il suono è molto soggettivo, e molti potrebbero preferire l'originale “lenticchia”.
Sempre il Mallory 150 è stato utilizzato nella Telecaster, nella doppio manico (successivamente) e, in ultimo, in una Statocaster del 1966 che in origine montava un condensatore ceramico a “lenticchia” da 0,1 uF, un valore che secondo noi è stato sempre troppo elevato e ha sempre reso il suono troppo ovattato e poco squillante. Al suo posto è stato saldato un Mallory 150 da 0,068 uF che ha dato ottimi risultati. Valori inferiori allo 0,047 uF possono dare un suono troppo “aperto”.

Ti è piaciuto l'articolo? Clicca sul pulsante Mi piace, grazie!

forum bricolage Hai un problema? Chiedi aiuto nel forum di bricolage online .

ARTICOLI IN EVIDENZA

Trapano

Tutte le caratteristiche legate al trapano a batteria ed ai suoi componenti.

Utili consigli per l'acquisto di un trapano: rotazione, regolazione delle velocità, blocco dell'interruttore, astina di profondità, mandrino, percussione e molto altro ancora.

Come è fatto un trapano, in particolare esaminiamo un trapano Bosch PSB 500 RE.

Infine, approfondimenti sul trapano a colonna, su come costruire un supporto a colonna per il proprio trapano e sulle differenti punte per trapano:

SPONSOR

Volete pubblicizzare il vostro negozio online?

Bricolage Online mette a disposizione spazi web per inserire recensioni e/o articoli pubblicitari originali di utensili e attrezzature destinati al mondo del bricolage e del fai da te.

Si valutano anche attività di diversa destinazione merceologica.

Gli interessati possono contattarci senza impegno per ricevere tutte le informazioni che desiderano.