Gli attrezzi per pitturare la nostra casa

Per pitturare le pareti di una stanza della nostra casa, i metodi sono tre: a rullo, a pennello, con compressore anche se possiamo fin da subito accantonare l’ultimo sistema perché è consigliato per pareti davvero molto grandi e il suo uso implica un’ottima aerazione del locale, attrezzatura idonea e una perfetta protezione di mobili, porte e di tutti gli oggetti presenti nella stanza.

RULLO

Potete usare questo tipo di attrezzo per l’applicazione della pittura su superfici piatte ed estese come lo è la quasi totalità delle pareti di una casa. Il rullo va utilizzato insieme ad una bacinella larga e bassa, nella quale andrà versato il colore, e ad una griglia che ha la funzione di togliere la pittura in eccesso. La griglia va immersa in parte nella pittura in modo da utilizzarla anche per permettervi di far entrare in contatto tutto il rullo (un po’ per volta facendolo ruotare) col colore che avrete scelto.

Scegliete un rullo di qualità e non fate economia perché il poco risparmio ottenuto sull’acquisto di un rullo economico si ripercuoterà negativamente sul risultato finale del vostro lavoro.
Un rullo dal basso costo potrebbe servirvi solo per un singolo lavoro magari fatto in una stanza dove l’estetica non è importantissima (garage, cantina, ecc.) perché solitamente questi attrezzi rilasciano dei peli che rimangono incollati alla parete.
Nell’acquisto sono da preferire i rulli spessi e rigidi che sopportano forti pressioni e riescono a depositare la pittura anche negli angoli. Sceglieteli composti da una struttura in metallo e, importante, con una impugnatura comoda e sicura che abbia la possibilità di infilare al suo interno una prolunga per pitturare soffitti e muri alti senza l’ausilio di una scala. Dal vostro rivenditore di fiducia, fatevi mostrare le varie misure di rulli che possiede e acquistatene anche uno di piccole dimensioni che vi tornerà utile per i ritocchi o le piccole superfici.

La parte rotante di questo attrezzo è detta manicotto e viene costruito in plastica con la possibilità di essere smontato dalla struttura in ferro per essere lavato con più facilità ed essere più comodamente riposto.

Prima di utilizzare un rullo (nuovo o usato che sia), dovete leggermente inumidirlo con dell’acqua se dovrete utilizzarlo con vernici acriliche oppure con acquaragia se la vernice da utilizzare sarà una vernice o uno smalto.

Una volta finito di utilizzarlo, lavatelo molto bene con acqua (o acquaragia); se la pulizia sarà perfetta, potrete riporlo e conservarlo anche per degli anni fino al prossimo riutilizzo, contando sempre su un prodotto di qualità e durata.

PENNELLO

Per dipingere una stanza potete anche utilizzare il pennello, acquistando vari modelli in base al lavoro che dovrete fare.

Nel caso in cui dovrete dipingere l’intera stanza, vi servirà sicuramente un plafone ovvero un pennello di grandi dimensioni. Successivamente avrete bisogno di una pennellessa curva e di un pennello tondo un tipo di attrezzi indispensabili per i ritocchi di fino.

E’ importante sapere che i pennelli di setola animale sono sconsigliati per pitture a base d’acqua in quanto a contatto con l’acqua, questo materiale si ammorbidisce troppo fino ad “afflosciarsi” rendendo il pennello inutilizzabile. Per queste pitture acquistate pennelli con setole sintetiche (poliestere o nylon).

Per la verniciatura mediante vernici con solvente, potete utilizzare sia pennelli con setole animali che sintetiche ma un buon pennello con setole naturali può costare veramente molto e se pensate di utilizzarlo poco (ad esempio per una o due stanze di media grandezza) quindi valutate se prendere l’uno a l’altro tipo ma che sia comunque un pennello di qualità perché quelli economici perdono le setole che, inesorabilmente, andranno a finire sul muro che state pitturando rovinandovi la finitura ottenuta.

Una volta ultimata la verniciatura della parte più estesa della parte, toccherà ai ritocchi e per questo potremo servirci di pennelli tondi e pennelli piatti, sia dritti che inclinati utilissimi per rifinire le piccole superfici in rilievo, la parte bassa del muro in prossimità del battiscopa e il bordo delle cornici di porte e finestre.

 

Articoli correlati bricolage

Pennello puntatore  Come tinteggiare una stanza

Pennello icona puntatore  Bosch Quigo decobox livella laser

Ti è piaciuto l'articolo? Clicca sul pulsante Mi piace, grazie!

forum bricolage Hai un problema? Chiedi aiuto nel forum di bricolage online .

ARTICOLI IN EVIDENZA

Trapano

Tutte le caratteristiche legate al trapano a batteria ed ai suoi componenti.

Utili consigli per l'acquisto di un trapano: rotazione, regolazione delle velocità, blocco dell'interruttore, astina di profondità, mandrino, percussione e molto altro ancora.

Come è fatto un trapano, in particolare esaminiamo un trapano Bosch PSB 500 RE.

Infine, approfondimenti sul trapano a colonna, su come costruire un supporto a colonna per il proprio trapano e sulle differenti punte per trapano:

SPONSOR

Volete pubblicizzare il vostro negozio online?

Bricolage Online mette a disposizione spazi web per inserire recensioni e/o articoli pubblicitari originali di utensili e attrezzature destinati al mondo del bricolage e del fai da te.

Si valutano anche attività di diversa destinazione merceologica.

Gli interessati possono contattarci senza impegno per ricevere tutte le informazioni che desiderano.