Pulire il condizionatore e i suoi filtri

La pulizia del condizionatore e dei suoi filtri è un’operazione di grande importanza perché è indispensabile per eliminare germi, funghi e muffe che si vengono a depositare sui filtri interni e all’interno dello split a muro.

La pulizia si può dividere in due parti: base e approfondita.

PULIZIA BASE

Pulizia filtro condizionatore casa Nel caso in cui il vostro condizionatore non sia dotato di filtri usa e getta, la pulizia base riguarda la pulizia dei filtri, e deve essere svolta periodicamente a seconda di quanto il condizionatore viene utilizzato. Se è un condizionatore che funge anche da pompa di calore, la pulizia dovrà essere effettuata anche nei mesi invernali.

Non esiste un intervallo di tempo ben preciso, ma certamente durante l’estate sarebbe ottimo pulirli ogni 30-45 giorni. Fondamentale è però pulire i filtri a fine stagione estiva, e, nel caso in cui questo non sia già stato fatto l’anno precedente, non accendere il condizionatore senza essere certi che i filtri siano puliti. Questo ultimo accorgimento è indispensabile in quanto i funghi e i batteri proliferano durante l’anno, e accendere il condizionatore con un filtro intasato potrebbe dare non pochi problemi alla salute di chi vive in casa, soprattutto per chi soffre di asma e allergie.

L’operazione di pulizia dei filtri è molto semplice e alla portata di chiunque. E’ sufficiente aprire il coperchio dello split interno per trovarli e sfilarli. Sono delle reticelle di plastica che vanno lavate delicatamente con acqua e sapone e asciugate con un asciugamano e con un po’ di phon.
Una volta asciutti, si può scegliere di spruzzarli con qualche spray o schiuma igienizzante; lo stesso si può fare sulle alette di alluminio dello split.

PULIZIA APPROFONDITA

Per questo tipo di pulizia è consigliabile rivolgersi ad un tecnico specializzato, in quanto è un’operazione più lunga e laboriosa che necessita, ove possibile, lo smontaggio del coperchio di plastica dell’intero split.

Se comunque vi sentite in grado di farlo, ecco come si fa.
Una volta interrotta la tensione elettrica (spesso i condizionatori hanno un interruttore bipolare dedicato) bisogna smontare la copertura in plastica che vi consentirà di avere una visione totale dello split. Ora con un compressore (o alcune bombolette di aria compressa anche se non hanno la stessa efficacia) bisogna soffiare l’intero compressore in ogni interstizio. Se questa è un’operazione che non è mai stata fatta prima, la polvere che ne fuoriuscirà sarà davvero tanta, e potreste aiutarvi tenendo vicino la bocchetta di un’aspirapolvere. Meglio indossare una buona mascherina.

Al termine della soffiatura è consigliabile spruzzare sulla griglia di alluminio dei prodotti igienizzanti/sanificanti/germicidi adatti ai climatizzatori. Potete trovarli in negozi specializzati oppure nelle autofficine che offrono il servizio di ricarica del climatizzatore (dove forse costano meno).
Ti è piaciuto l'articolo? Clicca sul pulsante Mi piace, grazie!

forum bricolage Hai un problema? Chiedi aiuto nel forum di bricolage online .

SPONSOR

Volete pubblicizzare il vostro negozio online?

Bricolage Online mette a disposizione spazi web per inserire recensioni e/o articoli pubblicitari originali di utensili e attrezzature destinati al mondo del bricolage e del fai da te.

Si valutano anche attività di diversa destinazione merceologica.

Gli interessati possono contattarci senza impegno per ricevere tutte le informazioni che desiderano.

SPONSOR

Volete pubblicizzare il vostro negozio online?

Bricolage Online mette a disposizione spazi web per inserire recensioni e/o articoli pubblicitari originali di utensili e attrezzature destinati al mondo del bricolage e del fai da te.

Si valutano anche attività di diversa destinazione merceologica.

Gli interessati possono contattarci senza impegno per ricevere tutte le informazioni che desiderano.