La scelta dell'albero di Natale

L’albero di Natale è da molti preferito al presepe per il bellissimo effetto coreografico che ha nel momento in cui viene illuminato da una coloratissima serie di luci natalizie.
Solitamente l’albero è anche presente nelle case di chi non è credente nella religione cristiana perché comunque resta un oggetto che ricorda le festività natalizie e non è assolutamente legato alla realizzazione del presepe.

In commercio esistono due tipi di alberi di natale, quelli veri e quelli sintetici realizzati con materie plastiche di varia natura.

Se siete amanti del vero albero di Natale, nel momento dell’acquisto è importante controllare che sia dotato dell’apposito talloncino che certifica la provenienza da vivai di coltivazione; diversamente la provenienza dell’albero sarà quasi certamente illecita.
E’ importante precisare che Coldiretti fa sapere che acquistare un abete vero è un scelta che va contro l’interesse del bene ambientale perché quelli di fascia economica provengono sopratutto dai paesi del nord Europa (quindi inquinamento ambientale per trasportarli in Italia) e la piantumazione, che ha effetti positivi solo nel 10% dei casi, rischia di danneggiare gli alberi italiani perché nessuno solitamente si reca a oltre 1000 metri di altezza per piantare un albero di Natale.

Finito il Natale si dovrebbe portare il proprio albero in un centro di raccolta comunale oppure in uno suggerito dallo stesso vivaista perché l’albero abbi più possibilità di continuare a vivere.
Per tutti questi motivi, l’acquisto di un albero di Natale vivo è diventata solo e unicamente una moda consumistica molto costosa dato che un buon albero di Natale sintetico costa mediamente 150 € e la spesa viene ripartita in anni di utilizzo, contrariamente ad un albero vero che pur costando meno, dovrà essere eliminato alla fine del periodo di festa.

Gli alberi di Natale finti sono ancora oggi i più diffusi nelle case delle famiglie di tutti gli italiani perché resistenti, e riutilizzabili per svariati anni senza mai perdere nemmeno una foglia.
L’albero artificiale può essere tenuto sia in casa che all’aperto, sotto pioggia, vento e neve e finito il Natale si può riporre nella sua scatola originale (in modo corretto e ordinato) pronto per essere riutilizzato l’anno successivo.
In commercio ve ne sono di tantissime misure, da 10 centimetri fino ad alcuni metri di altezza e larghezza anche se soprattutto per quelli più grandi, è bene controllare che siano costruiti con materiali di qualità e soprattutto ignifughi.

Sia gli alberi naturali e finti possono essere addobbati nello stesso modo ma ponete sempre particolare attenzione alla serie di lampadine che utilizzerete, che non sia né usurata né danneggiata e quindi non corra il pericolo incendiare lo stesso albero.

Ti è piaciuto l'articolo? Clicca sul pulsante Mi piace, grazie!

forum bricolage Hai un problema? Chiedi aiuto nel forum di bricolage online .

ARTICOLI IN EVIDENZA

Trapano

Tutte le caratteristiche legate al trapano a batteria ed ai suoi componenti.

Utili consigli per l'acquisto di un trapano: rotazione, regolazione delle velocità, blocco dell'interruttore, astina di profondità, mandrino, percussione e molto altro ancora.

Come è fatto un trapano, in particolare esaminiamo un trapano Bosch PSB 500 RE.

Infine, approfondimenti sul trapano a colonna, su come costruire un supporto a colonna per il proprio trapano e sulle differenti punte per trapano:

SPONSOR

Volete pubblicizzare il vostro negozio online?

Bricolage Online mette a disposizione spazi web per inserire recensioni e/o articoli pubblicitari originali di utensili e attrezzature destinati al mondo del bricolage e del fai da te.

Si valutano anche attività di diversa destinazione merceologica.

Gli interessati possono contattarci senza impegno per ricevere tutte le informazioni che desiderano.