Indice del forum BricolageOnLine.net
Il fai da te per tutti
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 FAQPrivacy e Cookies  ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 
rss forum bricolage
Flatting

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Legno
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
common
Nuovo


Registrato: 06/05/11 07:43
Messaggi: 5

MessaggioInviato: Ven Mag 13, 2011 6:52 pm    Oggetto: Flatting Rispondi citando

Ciao a tutti
e ringrazio in anticipo chi cercherà di consigliarmi ..
Recentemente ho ridato nuova vita ad una scrivania che, essendo molto vecchia, era molto rovinata.
Ho dato, quindi, una mano di Cementina, 2 mani di smalto (ad acqua) ed infine un paio di mani di Flatting ad acqua per dare quella tonalità lucida alla superficie

Sarò di parte ma avendola colorata con tre livelli di grigio ed avendo disegnato, tramite stencil, degli uccelli su un ipotetico orizzonte, devo dire che mi pare venuta benissimo, se non fosse per il flatting che risulta attaccoso, non immediatamente per le mani o per la roba che viene appoggiata solo temporaneamente, ma per la roba che viene lasciata stabilmente, tipo Monitor, stampante, etc.

Le domande sono molto semplici: C'è un tipo di Flatting che NON risulta appiccicoso ?
Usando lo smalto, specialmente per le superfici "praticabili" (come può essere una scrivania), si deve fare a meno del flatting ??
Top
Profilo Invia messaggio privato
Amministratore
Nuovo


Registrato: 27/05/07 17:35
Messaggi: 378

MessaggioInviato: Lun Mag 16, 2011 4:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao,
purtroppo il problema è proprio la flatting che hai applicato. Infatti sulle scrivanie non va applicata se non del tipo poliuretanico, che crea una superficie praticamente vetrificata, come la maggior parte delle chitarre (escluse quelle degli anni '50, '60 e alcune '70).

Può anche essere che tu abbia applicato la flatting senza diluirla affatto (operazione che comunque sulle finestre o altro legno all'aperto non è sempre obbligatoria), per cui potrebbero passare mesi prima che si asciughi, anche se sinceramente credo che ciò non avverrà mai completamente.

Ora però dovresti togliere la flatting che hai applicato e rimetterne una poliuretanica, operazione che per essere eseguita come si deve richiede che tu riporti tutto a livello dello smalto, quindi devi rifare il lavoro da zero quasi. C'è un ulteriore problema però, che forse lo smalto ad acqua potrebbe creare una brutta reazione con flatting non all'acqua (di questo devi sincerarti in ferramenta).

Ora come ora forse ti conviene aspettare un po' di settimane per vedere se pian piano la flatting si asciuga. Altrimenti il consiglio è quello di riportare tutto a legno e seguire quanto è stato detto in questo post http://www.bricolageonline.net/forum/differenza-vernici-per-legno-vt81.html
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
common
Nuovo


Registrato: 06/05/11 07:43
Messaggi: 5

MessaggioInviato: Lun Mag 16, 2011 5:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

Innanzitutto ti ringrazio per la risposta .. (che spero possa essere utile anche a qualche altro).

Avrei solo qualche altra domanda (già mi hai risposto quindi sarebbe un di più)

1) ripeto la domanda precedente: quando si applica lo smalto, anche su una superficie di uso continuo come una scrivania, evitando di applicare il flatting, si può sperare lo stesso in una buona riuscita con una buona resistenza del colore ?
-------------------------------------
2) Siccome mi pare ovvio che NON devo vendere il prodotto (la scrivania) quindi una eventuale riuscita NON esemplare potrebbe lo stesso soddisfarmi, partendo dal presupposto che vedo difficile il ritorno allo smalto carteggiando solo il flatting (3 mani di flatting), perché sono abbastanza sicuro che avrei un pessimo risultato, vorrei chiedere:

Una eventuale applicazione del Flatting Poliuretanico SOPRA gli strati di flatting già applicati, sarebbe così disastrosa ?
-----------------------------------------
3) ho letto che anche la Flatting Poliuretanica può essere a solvente o all'acqua, ovviamente dovrei chiedere della seconda, avendo applicato tutto il resto ad acqua ?

ps. non è una questione di tempo perché ormai smalti e flatting sono stati applicati da quasi due mesi, ed attaccano ancora; quasi sicuramente l'effetto sarà persistente.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Amministratore
Nuovo


Registrato: 27/05/07 17:35
Messaggi: 378

MessaggioInviato: Lun Mag 16, 2011 7:09 pm    Oggetto: Rispondi citando

Partiamo dalla domanda n. 1:
la flatting non poliuretanica serve a poco se viene dato lo smalto, nel senso che è sempre uno strato in più che quindi protegge lo smalto dal contatto diretto con mani e oggetti vari, ma la flatting nasce come vernice per proteggere il legno dalla salsedine, dal sole, dalla pioggia, ecc. quindi non è prettamente una vernice per interni. Infatti non è vetrificante ma resta sempre un po' leggermente elastica. Si può comunque utilizzare ma va diluita per far in modo che col pennello se ne applichi poca e possa asciugare per bene.
Ci sono flatting particolarmente costose e molto durature, che sono molto dense da stendere (anche se diluite) e asciugano molto lentamente.
Quindi, puoi anche lasciare lo smalto normale senza problemi.
Tieni presente che esistono anche delle flatting colorate, ma sono un po' difficoltose da dare perché più stendi il colore in un punto e più quel punto si scurisce; bisogna avere esperienza.

Domanda n. 2
Assolutamente no, non puoi. A parte una probabilità incompatibilità di prodotti anche se a base d'acqua ambedue (non né ho la certezza), resta il fatto che andresti a posare una vernice che DOVREBBE diventare dura su una superficie molle, come se tu facessi una gettata di cemento armato su uno strato di gomma: la vernice si spaccherebbe, avresti proprio una incompatibilità di durezze. E poi, a priori, non si applica mai una nuova mano di vernice se quella precedente non si è ancora completamente asciugata. Faresti un pastrocchio non da poco.

Domanda n. 3
Se tu non avessi dato la flatting, avresti dovuto dare la poliuretanica sempre ad acqua.

Tieni comunque sempre presente che a parità di qualità le vernici a solvente chimico (qualunque sia) sono sempre superiori ai prodotti ad acqua. Sarà sempre così perché l'acqua non è un liquido con alto potere solvente come diluente nitro, diluente poliuretanico, o anche l'acquaragia. E' proprio una questione chimica.
I prodotti ad acqua sono molto comodi (zero odore, zero tossicità, pulizia dei pennelli e delle mani facilissima) ma se possono andare bene per gli interni, in esterno sono sempre meno duraturi di prodotti con solvente chimico, sempre se parliamo di prodotti di pari qualità.

Se hai bisogno di altro chiedi pure.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
common
Nuovo


Registrato: 06/05/11 07:43
Messaggi: 5

MessaggioInviato: Mar Mag 17, 2011 12:22 am    Oggetto: Rispondi citando

per ora sono a posto ..
grazie per la pazienza e la risposta più che esauriente e competente ..
.
non mancherò di chiedere ancora in caso di incertezze .
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Legno Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005